Spy Story

Spy Story

Bici elettriche: sempre più diffuse, fanno bene alla salute e al portafogli

ebike-migliore-bici-elettrica

Sempre più si sente parlare di bici elettriche e sempre più se ne vedono soprattutto per le strade cittadine.

Se fino a qualche anno fa in Italia non erano così diffuse, oggi le biciclette elettriche sono tra i veicoli a due ruote preferiti da coloro che, per lavoro, per studio o per svago, desiderano utilizzare un mezzo più ecologico, economico e salutare rispetto all’auto.

La bici elettrica è un mezzo che dà la stessa comodità e ha gli stessi vantaggi di una bicicletta tradizionale, ma in più, essendo dotata di motore, dà prestazioni maggiori e consente di spostarsi con minor fatica e in minor tempo.

In commercio vi sono moltissimi modelli di e-bike. Perché si possa trovare il modello più adatto a noi, è importante considerare le proprie esigenze. Il nostro consiglio è di consultare siti in cui i diversi modelli vengono descritti in modo dettagliato, come per esempio www.migliorebicielettrica.it, dove è possibile orientare la propria scelta in base a tipologia di e-bike e anche per marca (https://www.migliorebicielettrica.it/marche-biciclette-elettriche/), oltre che ottenere tutte le informazioni utili per l’acquisto.

Cosa sono le bici elettriche

Quando parliamo di bici elettriche, si intendono le cosiddette “biciclette a pedalata assistita”, ovvero quei velocipedi considerati dall’articolo 50 del codice della strada.

Si tratta di veicoli a due ruote equiparate in tutto e per tutto alle tradizionali biciclette a propulsione muscolare, ma solo se sono dotate di un motore ausiliario elettrico che ha la potenza nominale continua massima di 0,25 KW, la cui alimentazione si riduce e quindi si interrompe quando il veicolo raggiunge i 25 km/h o prima che chi la guida smetta di pedalare.

Se quindi rispettano questi limiti di velocità e di potenza, le biciclette elettriche sono considerate come le biciclette tradizionali e, come queste, non sono sottoposte a obblighi assicurativi e fiscali.

Perché usare la bici elettrica

L’utilizzo della bicicletta elettrica ha davvero moltissimi vantaggi.

Innanzitutto ha un costo molto inferiore rispetto a un’auto o una motocicletta. Da considerare, inoltre, che il suo utilizzo consente un risparmio non indifferente anche nel lungo periodo in termini di carburante, parcheggio, bollo, assicurazione, manutenzione e anche multe!

Per molti la scelta della bici elettrica è anche dettata dalla possibilità di contribuire a una minore emissione di gas nocivi nell’atmosfera e quindi di una riduzione dell’inquinamento.

Oltre che a far bene al portafogli e al benessere del pianeta, essa influisce positivamente anche sulla salute. Infatti permette di stare all’aria aperta e di fare esercizio fisico. Non è vero che l’ausilio del motore diminuisce l’attività fisica: perché una bicicletta a pedalata assistita funzioni, è necessario pedalare e il motore agevola solamente nei lunghi tratti o in salita.

Grazie alla presenza del motore, essa permette anche a persone non più giovanissime di dedicarsi a un ottimo esercizio fisico.

È inoltre particolarmente apprezzata dai pendolari. Consente infatti anche una mobilità mista, in quanto può essere facilmente caricata in auto o trasportata sui mezzi pubblici.

Quale bici elettrica scegliere

Se vuoi avere una panoramica completa delle migliori bici elettriche attualmente in commercio, ti consigliamo di consultare le pagine di www.migliorebicielettrica.it.

Qui potrai avere ogni tipo di informazione riguardo:

  • bici elettriche da città;
  • mountain bike elettriche;
  • e-bike pieghevoli.

Adesso non ti resta che scegliere quella che preferisci e comprarla entro il 31/12/2020 in modo da poter usufruire del bonus mobilità.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *